Mistero a Sannicandro: celebra la messa ma è un falso vescovo

0
sannicandro

Mistero a Sannicandro: un “vescovo” ed una “suora” celebrano una messa. Ma in realtà non si trattava di un reale vescovo e di una reale suora

Ha davvero dell’assurdo ciò che è accaduto lo scorso 22 Marzo in quel di Sannicandro Garganico in provincia di Foggia. Nella parrocchia Santa Maria delle Grazie, di cui è stata dichiarata la chiusura da circa un anno, ma è ancora temporaneamente gestita dai frati minori, si è tenuta una messa. Anche se la comunità dei frati non esiste più, vengono infatti settimanalmente inviati frati del vicino convento di San Matteo per le celebrazioni e le attività. Fin qui tutto bene, nulla di strano, se non fosse che colui che ha tenuto la messa non era un reale vescovo, ed era anche accompagnato da una suora.

Si tratta di Gino Collica e la suora ortodossa Hatune Dogan. Entrambi sono appartenenti ad una setta denominata Chiesa cristiana ecumenica, la quale fa parte del “patriarcato episcopale autonome d’Europa. Questa setta autonomina e autoproclama i suoi appartenenti come vescovi e sacerdoti. Ma questi vescovi e sacerdoti sono invece scomunicati dalla reale chiesa cattolica, che non riconosce questo patriarcato episcopale autonome d’Europa, ed ovviamente non riconosce questi vescovi e sacerdoti.

Non si capisce come queste persone abbiano avuto la disponibilità della struttura di Santa Maria delle Grazie

Tra l’altro le posizioni e gli ideali tra la reale chiesa cattolica e questa fantomatica chiesa ecumenica sono molto diversi. Quest’ultima infatti disconosce completamente l’autorità del papa, celebra le unioni civili, ed è a favore delle adozioni delle coppie di fatto, idee quindi molto diverse da quelli che sono i pensieri della Chiesa Cattolica.

Il tutto è venuto fuori da delle foto che sono spuntate sul web, e non si capisce come queste persone abbiano avuto la disponibilità della struttura di Santa Maria delle Grazie, profanando un importante luogo sacro. Il clero locale ha infatti dichiarato di non saperne nulla,  ed il reale vescovo ha subito disposto di non dare più ospitalità a queste persone. Inoltre sembrerebbe che anche la suora, Hatune Dogan, non appartenga affatto alla comunità siro ortodossa.