Il Piccolo Principe: la denuncia di un’inflazione

0
Attentato al Piccolo Principe
Attentato al Piccolo Principe

Tante risate e tanta cultura, ieri, con Adelmo Monachese, lo scrittore che dice basta ai tuttologi de Il Piccolo Principe

Avete mai letto “Il Piccolo Principe”? Quasi sicuramente, la risposta è sì; e, se non lo avete letto, sicuramente ne avrete sentito parlare o, almeno, avrete letto qualche citazione tratta da quelle pagine, sparse tra tazze, agende, calendari, stati di Facebook e quant’altro. Perché, ormai, da quando sono scaduti i diritti di edizione, su questo libro è stato creato un vero e proprio business, andato al di là della pubblicazione di molteplici sue edizioni.

Tutti hanno detto la loro, lo hanno interpretato, destrutturato, scomposto e ricomposto, facendolo diventare un vero è proprio caso editoriale.

A questo coro, si è aggiunto Adelmo Monachese, autore foggiano che è da poco arrivato in libreria con il suo secondo lavoro letterario, “Attentato al Piccolo Principe. Un’indagine per True Detective”; simpatico, composto, ironico, il giovane autore del collettivo satirico Lercio, ieri, ha presentato il suo libro nella sua città. L’incontro con i lettori si è tenuto presso la Piccola Compagnia Impertinente ed è stato portato avanti da un altro autore pugliese, Raffaele Niro. 

Gli ingredienti di questo Piccolo Principe moderno

La presentazione del libro di Adelmo Monachese è stata curata da Raffaele Niro
La presentazione del libro di Adelmo Monachese è stata curata da Raffaele Niro

Come lo stesso Monachese ha detto ieri durante la presentazione, l’intento di questo suo libro è quello di riportare l’opera di Antoine De Saint Exupery con i piedi per terra, dicendo basta a tutti gli studi filosofici e religiosi che gli si stanno associando. E, nel mentre, ridare voce in maniera coraggiosa ad argomenti importanti e poco dibattuti, come quello su Mafia Capitale.

La cosa interessante è senza dubbio il modo, in cui tutto questo avviene: avete mai visto True Detective? Beh, è praticamente sul set di una delle puntate della serie, che la storia è ambientata.

Insomma, quello edito da Les Flaneurs Edizioni è un libro che parla di un libro e di alcuni fatti storici, anche tramite citazioni telefilmiche – leggetelo e scoprirete quali -, sul set di una serie televisiva.

E solo qualcuno bravo, ma veramente bravo, può fare tutto questo senza risultare noioso, fuori luogo o incomprensibile. Qualcuno come Adelmo Monachese, uno dei nomi che riabilita il nome della nostra città, finendo sui giornali per le sue capacità e i suoi successi.