Ultime notizie
Home » Politica » referendum, Quatraro (FI): ”Ecco perché voto NO”
Una bandiera di Forza Italia sventola davanti villa San Martino, la residenza di Arcore di Silvio Berlusconi, 01 luglio 2013. MATTEO BAZZI / ANSA

referendum, Quatraro (FI): ”Ecco perché voto NO”

Riportiamo la nota di Michele Quatraro, membro del coordinamento cittadino di Forza Italia Giovani di Foggia

Continua la campagna informativa dei giovani forzisti di Foggia con Vincenzo Riontino e Pierluigi Zarra, che nel corso di queste settimane hanno organizzato per le via della città e della provincia numerose iniziative (gazebo informativi e volantinaggio) per informare la collettività sui tanti motivi per cui è fondamentale votare. Questa la nota di Michele Quatraro, membro del coordinamento cittadino di Forza Italia Giovani di Foggia.

Il simbolo di Forza Italia Giovani
Il simbolo di Forza Italia Giovani

” Le cause che hanno determinato la produzione di questa riforma costituzionale sono effettivamente cause esterne, che interferiscono direttamente nelle attività degli esecutivi nazionali al fine di condizionarne l’andamento. Infatti deve essere necessariamente citato un documento della banca d’affari americana JP Morgan, il cui contenuto si configura come una mera esortazione nei confronti di alcuni paesi europei – Italia inclusa – a superare la rigidità strutturale delle loro costituzioni attraverso riforme, al fine di completare quel processo che mira alla completa integrazione della produzione legislativa nazionale alle esigenze dei mercati finanziari internazionali.

È essenziale specificare che questa riforma non abolisce assolutamente il Senato, come sovente si è ricorsi a sostenere, bensì ne depotenzia fortemente le funzioni tanto che preclude ai cittadini il diritto di intervenire indirettamente nell’attività politica del proprio Paese, dato che agli stessi sarà precluso il diritto di eleggere i propri rappresentanti in Senato, in quanto quest’ultimi saranno nominati direttamente tra i membri che compongono i Consigli Regionali.

Si è ritenuto anche necessario compiere un’operazione di combinato con la legge elettorale, l’Italicum, che prevedrebbe il costituirsi di un’ampia maggioranza alla Camera (attraverso premi elettorali) al partito che ha ricevuto il 40% alle elezioni. Questo combinato normativo andrebbe a conferire un’eccessiva concentrazione del potere all’esecutivo e, vivendo noi in un contesto storico in cui i regimi politici sono subordinati agli istituti finanziari internazionali – in funzione dei quali gli stessi esecutivi legiferano – non risulta inverosimile la completa destrutturazione di quello stato sociale costituitosi attraverso quelle prestazioni erogate dallo Stato nazionale e dedite all’assistenza dei cittadini in materia di sanità, istruzione previdenza ecc.

In conclusione, non cedete così ingenuamente il vostro diritto di voto, preservate ciò che vi appartiene e che vi qualifica come cittadini: il 4 dicembre, quindi, votate NO al Referendum Costituzionale! ”

Scriveteci

commenti scritti.
GUARDA, ASCOLTA .... SCRIVI !!!
Leggi e Commenta le nostre rubriche e rimani aggiornato con un LIKE sulla nostra pagina FB ZON.it

About Fabrizio Simone

Mi sono laureato in Lettere Moderne presso l'Università degli Studi di Foggia con una tesi sul teatro francese di Gabriele D'Annunzio, concentrando l'attenzione sul Martirio di San Sebastiano, mistero in cinque atti con musiche di Debussy. Ho fondato un blog, Il ritrovo degli intellettuali, dedicato alla letteratura e all'arte, le mie più grandi passioni.

Check Also

Raf in concerto a Foggia il 14 agosto

In occasione degli eventi “Orgogliosi della nostra terra 2017” targati “La Prima”, il gran finale …