Controlli “Quartiere Ferrovia”: aggredito agente



0
agente della Polizia aggredito in servizio
agente della Polizia aggredito in servizio

Continuano i controlli nel “Quartiere Ferrovia” e le strade limitrofe, non senza difficoltà. Nel pomeriggio di ieri, un agente in servizio è stato aggredito

La Polizia Municipale di Foggia, nel pomeriggio del 3 luglio 2016, nel corso dei consueti controlli nell’area della stazione ferroviaria, viale XXIV Maggio e vie limitrofe, ha tratto in arresto un cittadino di nazionalità bulgara di 59 anni, per minaccia resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale.
agente della Polizia aggredito in servizio
agente della Polizia aggredito in servizio
Gli agenti erano intenti a sequestrare della merce venduta abusivamente, quando sono stati avvicinati dalla persona citata, la quale, in evidente stato di ebbrezza, dopo aver cominciato ad inveire contro gli operanti e rifiutato gli inviti ad allontanarsi, si è scagliata contro uno di essi, strattonandolo e cercando di afferrarlo per il collo.
L’agente è riuscito ad interrompere la condotta aggressiva ed a fermare l’individuo insieme con il collega e con l’ausilio degli strumenti di autotutela in dotazione (spray anti-aggressione).
In appoggio agli operanti, sono intervenute prontamente pattuglie della Polizia di Stato ed ulteriore personale della Polizia Municipale di Foggia.
L’uomo fermato è stato condotto dapprima presso la Questura per le operazioni di rito e, successivamente, è stato associato alla casa circondariale, in attesa del procedimento per direttissima.  
“L’Amministrazione comunale di Foggia sta dando continuità ai controlli programmati nel quartiere “Ferrovia” grazie agli agenti della polizia municipale che, per senso del dovere, mettono a rischio la propria incolumità – spiega l’assessore con delega alla Polizia Municipale, Claudio Amorese –. A loro va il mio personale ringraziamento, soprattutto a coloro che sono impegnati nel non facile lavoro di ridare decoro e dignità ad alcune arterie stradali a ridosso di viale XXIV Maggio, dove è massiccia la presenza di cittadini stranieri.
L’arresto effettuato domenica scorsa dimostra l’attenzione che è stata posta per cercare di arginare fenomeni di abusivismo e illegalità, che si sviluppano con maggiore frequenza in via Podgora e nelle strade limitrofe.”

Leggi anche