Truffe in aumento, come i malviventi derubano anziani



0
anziani

Gli eventi negativi e positivi che accadono nella nostra città raccontati da Foggia.Zon, per descrivere Foggia ogni mercoledì, attraverso i tanti dolori ma anche le gioie che accompagnano questo nostro pezzo di mondo.Truffe agli anziani

Il mese di Febbraio appena trascorso, ha visto la crescita anche nella nostra città di un fenomeno tanto pericoloso quanto triste: le truffe che avvengono ai danni dei soggetti anziani.

In ordine temporale la prima truffa del mese appena trascorso si è verificata il 2 Febbraio, due soggetti, un avvocato ed il suo messo(che non sono nuovi a questo tipo di reati, come si puo notare dalle successive denunce degli anziani) hanno contattato un anziana signora in via Lucera chiedendo lei la somma di 4000 euro per pagare debiti del figlio. La signora, vedova di 85 anni ha iniziato a rovistare nei cassetti per poi consegnare 1200 euro piu i gioielli a sua disposizione.anziani

Lo stesso è accaduto il 5 Febbraio in Via Vittime Civili, a quanto pare l’identikit corrispondeva anche qui ad un avvocato ed il suo messo. I due hanno chiesto ad un’anziana signora, anche in questo caso di 85 anni di pagare i debiti del figlio, fingendosi delle forze dell’ordine. La malcapitata signora ha cosi ceduto 2000 euro e gioielli in oro.

L’11 Febbraio un avvocato ha telefonato ad una signora di 83anni residente in piazza Giordano, dicendo che le stavano arrestando il figlio, e che di li a poco sarebbero arrivate le forze dell’ordine in casa per prelevare denaro ed evitare l’arresto. In questo caso la malcapitata ha telefono ad un suo conoscente appartenente realmente alle forze dell’ordine, che le ha consigliato di non consegnare denaro, e cosi la signora all’arrivo dei malviventi in casa sua non ha elargito nessuna somma.

Stessa felice sorte è quella del 23 Febbraio. Un soggetto si è avvicinato ad una donna di 80 anni, dicendo che il figlio aveva ordinato un pacco e l’acquisto andava quindi saldato, conoscendo tra l’altro molto bene la vita del figlio. Ma la signora non si è lasciata ingannare, non ha ceduto denaro, ed ha subito denunciato l’accaduto.

Le truffe agli anziani sono ormai in costante aumento, i malviventi sfruttano le vicende famigliari di vedove o persone comunque indifese. La polizia sconsiglia vivamente di credere a chiunque chieda soldi spacciondosi come esponenti delle forze dell’ordine.

Leggi anche