Allarme igiene al Dipartimento di Economia



0
Allarme igiene al Dipartimento di Economia
Allarme igiene al Dipartimento di Economia

Trovato topo morto nei bagni del Dipartimento di Economia di Foggia, i ragazzi non ci stanno

Il Dipartimento di Economia di Foggia, situato in Via Caggese Romolo, in una struttura di più o meno recente costruzione, da vagamente l’idea di quei bellissimi campus che si vedono nei film in televisione. Circondato dal verde, soprattutto in primavera, risulta molto accogliente per gli studenti che vogliono fare una pausa tra una lezione e l’altra, ma purtroppo non sono gli unici. Essendo circondata dalla campagna, ci si deve abituare all’idea di convivere anche con insetti e animaletti del luogo.

Due giorni fa un paio di studentesse hanno scoperto nei bagni del dipartimento la carcassa di un topolino. A questo punto i ragazzi si sono posti serie domande in merito alle condizioni igieniche di questo posto, infatti non solo la maggior parte dei bagni del Dipartimento sono unisex ma,  dopo questo ultimo “ritrovamento”, si è capito quanto sia semplice per questi animali intrufolarsi all’interno della struttura rendendo ancora più inadeguate le condizioni igieniche del posto.

Allarme igiene al Dipartimento di Economia
Allarme igiene al Dipartimento di Economia

Non è mancato lo stupore e lo sconcerto dei ragazzi che si sono chiesti come l’amministrazione impieghi il denaro ricavato dalle tasse universitarie, se poi si ritrovano di fronte a scene dei questo tipo.

Non è inoltre la prima volta che nella struttura vengono avvistati “intrusi” di questo genere. Ovviamente non si può effettuare lo sterminio di queste creature ma  i ragazzi hanno richiesto rimedi che possano quantomeno arginare il fenomeno come una disinfestazione periodica, maggiore controllo e una migliore pulizia degli spazi, “giusto per evitare un’epidemia di colera” ironizzano alcuni.

Il Dipartimento di Economia potrebbe davvero somigliare a quegli splendidi campus che si vedono in televisione nei film se solo non fosse spesso abbandonato all’incuria.

Basterebbe introdurre dei semplici sistemi di tutela e gestione degli spazi e magari riuscire ad abbattere definitivamente le barriere architettoniche, per uno dei Dipartimenti che conta il maggior numero di iscritti della città e che ha ancora molta strada da fare per costruire un ambiente idoneo alle esigenze (anche quelle di base) degli studenti che ne fanno parte.

Leggi anche