Il Cellophonia Quartet celebra il cinema d’autore

0

A Santa Chiara le colonne sonore più celebri grazie al Cellophonia Quartet che ha celebrato il cinema d’autore

Domenica 9 agosto, presso il Chiostro di Santa Chiara a Foggia, nell’ambito della rassegna domenicale di spettacoli intitolata “Non soli, ma ben accompagnati”, che rientra nel cartellone di “Foggia Estate”, allestito dal Comune di Foggia assieme al Festival d’arte “Apuliae”, diretto dal M° Dino De Palma, si è esibito il “Cellophonia Quartet” (composto da Francesco Montaruli, Gianluca Montaruli, Gianni Cuciniello e Francesca Della Vista), in uno spettacolo intitolato “Amarcord, La grande musica da film” .

Il “Cellophonia Quartet”, quartetto di violoncelli, ha selezionato e offerto alcune delle più belle pagine della grande musica da film: dalle celeberrime colonne sonore di Nino Rota (Amarcord, 8 e 1/2, Il padrino, La strada, Romeo e Giulietta, I vitelloni) ad Oblivion, un celebre tango di Astor Piazzolla, composto per l”Enrico IV di Marco Bellocchio, trasposizione cinematografica dell’omonimo dramma pirandelliano; da Schindler’s List di John Williams, autore di indimenticabili colonne sonore (Indiana Jones, Superman, i primi tre film di Harry Potter, Lo squalo, Guerre stellari), a Por una cabeza, indimenticabile tango di Carlos Gardel; da Nuovo cinema paradiso, composto da Ennio Morricone per la pellicola di Giuseppe Tornatore, a La vita è bella, con cui Nicola Piovani ha vinto l’Oscar per la migliore colonna sonora nel 1999. La serata si è conclusa con una splendida esecuzione del tema della Pantera rosa, scritto da Henry Mancini (autore di Colazione da Tiffany).

Ogni composizione è stata accompagnata da sequenze del film o immagine relative ad esso, ad eccezione di Schindler’s List, per via del tragico tema affrontato dalla pellicola.

La serata, presentata con grande maestria da Loris Castriota Skanderbegh, ha riscosso il tutto esaurito.

Tutti i brani eseguiti sono stati arrangiati da Benedetto Montebello, ex docente di ruolo di direzione d’orchestra presso il conservatorio “U. Giordano” di Foggia, nonché direttore stabile dell’orchestra sinfonica dello stesso conservatorio ininterrottamente dal 1996 al 2008.

Si ricorda che il quartetto di violoncelli è una formazione caratteristica nel panorama musicale contemporaneo e dispone anche di una specifica letteratura concertistica (come il Concert-Walzer, Op.31, di Wilhelm Fitzenhagen). Tra i più famosi quartetti di violoncelli, conosciuti in tutto il mondo, si ricorda il Boston Cello Quartet e il Rastrelli Cello Quartet, che vanta diverse incisioni discografiche.