Ciao Mario, eroe lontano dalle luci dei riflettori

0
mario matrella

C’è un foggiano tra le 6 vittime del velivolo precipitato in Abruzzo, Mario Matrella. “Un eroe lontano dai riflettori” ha commentato il sindaco Landella

Questa mattina, intorno alle 11, un elicottero del 118 con 6 persone a bordo è precipitato nei pressi di Campo Felice, località situata nel territorio dell’aquilano, capoluogo abruzzese. I 6 avevano appena soccorso uno sciatore che era rimasto ferito in un campo da sci. La zona era molto innevata, e le condizioni metereologiche erano avverse, con tanta nebbia e vento oltre alla forte neve.mario matrella

Tra le sei vittime di questo tragico incidente c’è anche un foggiano, Mario Matrella, di appena 42 anni. Mario era a bordo del mezzo aereo, ma le condizione avverse hanno poi causato il tragico incidente. Matrella era un tecnico della società di aviazione Inaer.  Da diversi anni aveva ormai lasciato il capoluogo dauno. Il velivolo è caduto presso un laghetto di Campo Felice, ed ha la coda e la fusoliera completamente disintegrate. L’elicottero è quindi completamente irriconoscibile. Per recuperare le salme sono stati utilizzati anche due gatti delle nevi, visto che la zona era difficilmente raggiungibile a piedi.

Arrivate subito le parole del primo cittadino foggiano Franco Landella: “Mario era uno di quegli eroi che, giorno dopo giorno, compiono le loro importanti missioni “lontani dai riflettori”, salvando vite e soccorrendo le persone in difficoltà con straordinario senso del dovere e spirito di sacrificio. A uomini come Mario va quotidianamente la nostra gratitudine. Di loro, in queste funeste circostanze, ci resta la memoria riconoscente e la tristezza di aver perso uomini di grande valore, difficilmente sostituibili, soprattutto nelle vite e nell’affetto dei propri cari».