Festa patronale spostata al 5 aprile



0
patronale

La festa patronale che si tiene oggi anno il 22 marzo è stata spostata al 5 aprile perchè coincideva con la Settimana Santa

Ogni anno si festeggia la festa patronale di Foggia il 22 marzo soltanto che siccome quest’anno coincideva con la Settimana Santa è stata posticipata a martedì 5 aprile. La protettrice di Foggia è la Madonna dei Sette Veli. La leggenda narra che sulle acque di uno stagno tre fiammelle misteriose un giorno destarono l’attenzione e lo stupore di alcuni pastori. Le fiamme lambivano la superficie di una grossa tavola che galleggiava sull’acqua. I pastori la raccolsero e notarono che era avvolta da grossi involucri di tela. Dopo averli aperti videro un quadro in cui era dipinta l’immagine della Vergine,con il Bambino in grembo,nell’atto di essere assunta in cielo.

patronaleCiò avvenne esattamente il 22 marzo del 1731. All’epoca Foggia era in prevalenza una zona molto paludosa. A poche centinaia di passi c’erano alcune capanne,fra cui emergeva una taverna,la così detta “Taverna del Gufo“. I pastori riavvolsero nei suoi involucri il Tavolo misterioso. Lo trasportarono alla taverna,lo collocarono nel posto più decoroso che quella rustica dimora consentiva, e lì resero omaggio alla Regina del Cielo. la notizia si diffuse.

Questo quadro attirò l’attenzione di altri pastori e dei loro animali,per la precisione dei buoi,che alla vista di quel quadro improvvisamente si inginocchiarono alla sponda del pantano. L’immagine doveva essere  bella ma talmente deteriorata da presentarsi quasi illeggibile. L’immagine si trovava raffigurata su un grande Tavolo di legno ben decorato. Tuttora viene conservata rivestita dei suoi sette veli. Suscitò l’attenzione di scopritori e dei primi visitatori. Per nascondere nel mistero le fattezze di quell’immagine sbiadita il Sacro Tavolo fu adornato di drappi. Così decisero di offrirlo alla venerazione dei pellegrini di ieri ed alla perenne devozione dei foggiani di tutti i tempi.  La città di Foggia celebra la sua Santa Patrona trasportando la sua statua in una processione. 

Leggi anche