FESTIVAL DEL NERD 2016: La magia è tornata al Multisala!



0

Grande successo per la seconda edizione del Festival del Nerd a Foggia. Comics, Gamers, Youtubers, Cosplayers, l’elettrizzante musica de Le stelle di Hokuto e molto altro hanno acceso i foggiani e il Multisala Città del Cinema

 C’era una volta un bambino che amava un particolare tipo di Cinema, il meta-Cinema, ovvero il Cinema che racconta e incontra il Cinema. Questo bambino era affascinato da questi film che raccontavano di persone qualunque e reali (ragazzini, detective, giocatori di basket ecc.)  che entravano a contatto con i loro eroi in cellulosa e si scontravano con delle fantastiche realtà che non si sarebbero mai sognati di incontrare nella loro vita normale: Chi ha incastrato Roger Rabbit, Last Action Hero, Space Jam, La Storia Infinita e tanti altri classici che hanno incantato generazioni di pubblico in tutto il mondo, e questo bambino sperava, chissà, un giorno nella sua vita di scoprire che si, tutto quello che vedeva in questi film potesse diventare un giorno realtà…Poi questo bambino è cresciuto, è diventato più grande e ha scoperto che anche American Pie doveva essere catalogato come film di fantascienza, ma questa è un’altra storia…

locandina festival del NerdCon questo preambolo dove voglio arrivare? Che questo bambino ormai cresciuto ha trovato nel Festival del Nerd un piccolo Viaggio nella fantasia umana che speriamo diventi sempre più grande e importante nei prossimi anni. Un successo che si è nuovamente confermato e ha visto il pubblico foggiano rispondere con grande decisione. Merito degli organizzatori, l’Associazione Festival del Nerd e del suo presidente, Stefano Santangelo, del sostegno di realtà come il multisala Città del Cinema e del direttore Domenico Morsuillo, e del direttore artistico Giuseppe Guida che hanno saputo costruire un programma di eventi tali da riuscire ad abbracciare qualunque fascia d’età.

Si è partiti sabato 7 maggio con gli Youtubers Alberico De Giglio, Antony Di Francesco, Charlie Moon e tanti altri, le nuove star per il pubblico teen, i quali hanno attirato frotte di ragazzine e ragazzini che si sono ammazzati tra loro pur di riuscire a strappare un autografo (o un pezzo di pelle) del loro beniamino che nemmeno i soldati di Full Metal Jacket i quali forse la cosa più pericolosa che hanno fatto è stato marciare a suon di “Topolin, Topolin, viva Topolin!”. Un po’, forse, come noi maschietti degli anni ’90 guardavamo le ragazze di Non è la Rai…ma questa è sempre un’altra storia.

le stelle di hokutoNel frattempo ci sono stati tornei per i Gamers, Workshop su un mondo che pare finalmente in evoluzione anche in Italia come quello del fumetto, presentazioni di Comics e libri di autori e disegnatori come Barbara Baraldi, Cecilia Randall, Giuseppe Sansone, Giancarlo Caracuzzo e molti altri, l’incontro con Quei Due Sul Server, anche loro nati come Youtubers ma che si sono man mano evoluti, uscendo dal web ed entrando a contatto con un pubblico maturo.

Domenica 9 maggio è toccato ai Cosplayer animare la mattina e il pomeriggio di questa manifestazione con il Cosplay Contest dedicato a loro. Contest che ha visto vincere i foggiani Fabrizio Bertazzoli, Vincenzo Mazzocchi e Serena Goffredo (intervistati dal sottoscritto), interpretando in maniera sublime un piccolo assaggio tratto dal videogame Final Fantasy VIII.

E per finire con stile, anche quest’anno sono saliti sul palco Le stelle di Hokuto, Geek Band tutta pugliese che ha accompagnato tutta la Città del Cinema in un viaggio tutto nerd diviso in “Gironi danteschi” intitolato per l’appunto “La Nerdina Commedia”. Un viaggio divertente, frizzante e fantastico che ha scatenato, elettrizzato, gasato, eccitato il pubblico di tutte le età, dai più piccoli ai più grandi, a suon di colonne sonore e sigle di film, videogiochi, anime, cartoni animati, series e chi più ne ha più ne metta (per il sottoscritto, menzione speciale vanno ai medley dedicati a Star Wars e alle serie tv, meravigliosi!).  Di seguito, l’intervista fatta ai due cantanti della band, Alessandra De Carlo e Simone Simplicio:

Insomma, una chiusura in grande stile per una manifestazione che, speriamo, torni sempre più grande e vivo. E allora, a questo bambino cresciuto non gli resta che dire: Arrivederci Festival del Nerd!

 

Leggi anche