FOGGIA CALCIO: E’ ORA DI “RIPRENDERSI” LO ZACCHERIA

0

Foggia-Frosinone per chiudere l’anno col botto

Ed ora non bisogna staccare la spina. Quella energia che il Foggia ha paradossalmente ritrovato dopo il rocambolesco pareggio interno con Venezia deve rimanere intatta. Perchè la vittoria a Salerno è arrivata anche grazie a quella strana partita. Grazie a quegli incredibili ultimi otto minuti.

Battere il Frosinone e chiudere il girone d’andata a 25 punti vorrebbe dire rispettare quella tabella minima di marcia che potrebbe consentire (se al ritorno si mantenesse la stessa media punti) una una salvezza quasi matematica.

Ovvio che si tratti di un impegno molto complicato. La posizione in classifica delle due squadre è la fotografia della differenza tra le due compagini. Ciò non toglie che la ritrovata fiducia in casa rossonera (quattro punti nelle ultime due gare) potrebbe dare alla squadra di Stroppa la giusta carica per centrare il terzo risultato utile consecutivo.

Intanto la società rossonera è già al lavoro sul mercato dove sta per regalarsi il

primo acquisto della sessione invernale di mercato: i rossoneri, infatti, stanno chiudendo per Daoud Bousbiba, un esterno d’attacco olandese che in questa prima parte di stagione ha giocato in Turchia, nelle file del Gaziantespor.

Il giocatore, però, non è riuscito a trovare tanto spazio nella sua squadra di provenienza. Ne ha approfittato il direttore sportivo Nember per accelerare e chiudere un’operazione, praticamente già ai dettagli. L’esterno olandese, infatti, è atteso nelle prossime ore in città, visto che il suo contratto con il club turco verrà risolto consensualmente. In caso contrario, invece, il suo entourage andrà alla Fifa per ottenere la risoluzione.

Poi ci sarà la lunga pausa ma sopratutto il mercato. In uscita, oltre Vacca diversi rossoneri. Da Nember però ci si aspetta qualcosa di importante nei tre reparti. Molto dipenderà anche dal budget che la società metterà a disposizione del direttore sportivo. A proposito, entro il 31 dicembre si aspettano i soldi dei Follieri. Chi vivrà vedrà.

g.c.