Foggia : scoppio di una tubatura idrica crea caos e disservizi.



0
scoppio

Questa mattina Indignazione e animi al vetriolo sono il ” buon giorno” di molti foggiani per lo scoppio di una tubatura

Ancora una volta cede la conduttura idrica di via napoli, la stessa che  nell’aprile 2013 diede in omaggio parecchi pernottamenti a  voragini e buche .

Da via napoli a via telesforo, e da qui a viale ofanto, la città assume le sembianze del mito di Atlantide. Ancora incerte le cause di questi frequenti scoppi, anche se la ragione scientifica è sempre valida:

Quando ghiaccia, l’acqua……ingrassa.

 Nell’acqua ghiacciata  gli atomi sono più distanti  gli uni dagli altri e perciò occupano più spazio . E se i rubinetti sono chiusi l’acqua, ghiacciandosi, non ha modo di espandersi. E  non si può nemmeno comprimere  perché, al contrario dei gas,  i liquidi non sono comprimibili .
Così, l’acqua, spinge in  tutte le direzioni con una forza pazzesca  finché, appunto, non  spacca i tubi  nel punto più debole e si fa spazio all’esterno.

inoltre sono centinaia le famiglie rimaste senz’acqua.scoppio

Oggi , con le nuove tecnologie e l’avanzare di innovativi schemi di costruzione di condotti , e programmi di prevenzione dello spreco delle risorse, solo nei paesi nordici , come Canada e Russia, può capitare la rottura di condutture idriche.

 Nel nostro Paese, è molto improbabile che l’acqua ghiacci e rompa i tubi proprio perché le moderne tecnologie di costruzione tengono conto di questo fatto e proteggono i tubi dal freddo , in modo che la temperatura dell’acqua trasportata non scenda sotto lo zero (e perciò si ghiacci). Eppure solo nella città di foggia abbiamo assistito a molti eventi di questa entità.

A questo punto è fondamentale stilare nuovi programmi di sicurezza e di manutenzione, peculiarità e professionalità sinonimo di garanzia.

Oltre  allo spreco delle risorse, anche la fluibilità del traffico e il malcontento dei cittadini aggrava un comune stato di sfiducia che è ormai radicato nei cittadini.

Il natale è ormai alle porte  e ,forse , per la nascita di Gesù bambino, converrà chiedere qualche lezione di ” camminata sulle acque ”.

Che ne dite?

 

Leggi anche