Foggia Teatro Festival VII edizione

0

Durante la settima edizione del Foggia Teatro Festival, le sorprese non sono mancate

Siamo giunti alla settima edizione del Foggia Teatro Festival, la più suggestiva, la più magica. Tante novità nel giorno più lungo del’anno. Ad inaugurare il tutto una parata di apertura alle 20:30 partita da Via Lanza che ha attraversato a città. Marionettisti,mimi,giocolieri street band hanno incantato in pubblico. Alle 21 iniziano gli spettacoli nelle piazze.  Adulti e bambini col naso all’insù,bocca spalancata e sguardo perplesso, assistevano alla magia domandandosi se ciò che stessero guardando fosse realtà o frutto di un sogno. E’ tutta realtà seppur avvolta da un velo di magia che incanta rendendo il tutto magico e surreale. Ecco il mondo degli artisti di strada, uomini e donne da tutto il mondo, quest’anno anche dalla Spagna come gli ‘Omelette Potato Band‘ che suonavano con i giocattoli, e dall’Argentina come il ‘Cirque Tango‘.

Cirque Tango

Ognuno di loro con una storia da raccontare e comunicare al mondo,chi con l’utilizzo dei piedi come ‘Monsieur David‘,chi con l’utilizzo di un semplice palo come il ‘Duo Fire‘,chi semplicemente a gesti come ‘Jordi‘. Questi sono solo alcuni dei tanti artisti che si sono esibiti a Piazza Purgatorio, Piazza Nigri, Piazza Mercato, Piazza Federico II, Piazza De Sanctis e Via Arpi. A Piazza Cesare Battisti vi era tutto un mondo dedicato esclusivamente ai più piccoli con giostre, giochi in legno e spettacoli teatrali. Dietro ognuno di loro una storia, un mondo. Artisti pieni di umanità ed altruismo tanto da far visita ed intrattenere i bambini del reparto neuropsichiatrico infantile dell’ Ospedale di Foggia. A Piazza Purgatorio l’afflusso di gente è stato favorito anche dall’apertura straordinaria degli ipogei. Sfortunatamente questa magia è terminata troppo presto perchè al seguito della parata del 22 giugno gli artisti sono stati costretti a smontare tutto a causa di un forte acquazzone. Ora non ci resta che aspettare con curiosità l’assortimento di artisti proposto dall’associazione culturale Mamamà che riguarderà la prossima edizione,con la speranza che il tempo non sia avverso.