Franco Cardini parla di Islam a Lucera



0

Il prof. Cardini presenta il suo ultimo libro nella capitale saracena di Federico di Svevia, che qui portò ventimila musulmani

Una serata per riflettere, sul presente, sul passato, e sull’incontro-scontro che da secoli caratterizza il rapporto fra Cristianità e Islam. Il prof. Franco Cardini interverrà il prossimo lunedì 18 aprile a Lucera alle ore 20.30, ospite della Cremeria Letteraria in Piazza Duomo. Qui presenterà il suo ultimo libro intitolato “L’Islam è una minaccia. Falso!”, spunto da cui partire per affrontare i temi del mondo islamico, dell’interpretazione del Corano e dei rapporti con i musulmani nel particolare periodo storico che stiamo vivendo. La tesi di partenza del prof. Cardini è questa: “I musulmani stanno invadendo l’Occidente, il Corano è un libro di guerra, Europa e Islam sono nemici da sempre, I musulmani ci odiano. Affermazioni che sentiamo ripetere da anni, che rischiano di diventare senso comune. Ma che sono false”.

Franco Cardini 2Per chi conosce almeno per sommi capi la storia di Lucera, è facile collegare questi temi al glorioso passato della città: l’insediamento della colonia saracena qui avvenne per ordine di Federico II che vi deportò circa 20.000 sudditi musulmani rimasti in Sicilia. Lucera era in pratica la capitale politica e culturale della comunità islamica, oltre che una delle sedi del governo svevo, e qui l’insediamento si sviluppò per molti decenni prima di essere cancellato dalla dinastia angioina nel 1300.

Nel libro di Cardini gli incubi occidentali scorgono il Califfato alle porte e le nostre città conquistate dall’integralismo islamico. Gli episodi di terrorismo e quelli di persecuzione verso i cristiani, i migranti che bussano sempre più numerosi e disperati alle porte di un’Europa divisa fra chi vuole accoglierli e chi no, questi gli elementi che hanno scatenato il panico nel mondo occidentale. L’Islam è una minaccia, fomentata dalla politica e dai media alla ricerca di notizie sempre più sensazionali. Cardini indaga il mondo musulmano senza preconcetti: una realtà complessa e difficile da classificare, sospesa tra le tendenze alla visione integralista e quelle che spingono verso il mondo capitalizzato. I teenager musulmani sognano l’Occidente e lo stile di vita del consumismo, mentre la nostra opinione pubblica vene distolta dai problemi dell’ingiustizia sociale e della miseria sempre più dilagante. Distolta dalla paura dell’Islam.

Leggi anche