Giovanni Di Benedetto nominato vice-presidente del direttivo del Forum Giovani Puglia



0

Giovanni Di Benedetto – Uno studente dell’UniFg negli organi di vertice del Forum dei Giovani della Puglia

img_3082

È il venticinquenne Giovanni Di Benedetto, già coordinatore regionale pugliese del movimento studentesco nazionale StudiCentro, il vice-presidente del direttivo del Forum Giovani Puglia. Studente di giurisprudenza presso l’Università di Foggia e apprendista giornalista, Di Benedetto è stato, con la sua associazione, uno dei fondatori del Forum.

L’ufficialità dell’incarico si è avuta durante il primo consiglio direttivo tenutosi ad Andria, sede legale del Forum, dove il Presidente di quest’ultimo, Andrea Barchetta, ha reso pubblici gli incarichi dei membri del direttivo dando così inizio al coordinamento dei lavori del nuovo soggetto associativo pugliese.

“La nomina di Giovanni Di Benedetto a vice-presidente del direttivoha dichiarato il Presidente del Forum Giovani Puglia, Andrea Barchetta – è stata il risultato di un continuo impegno che l’associazione StudiCentro Puglia ha avuto e sta avendo fin dalla costituzione del Forum. Inoltre sono sicuro che Di Benedetto sarà di supporto al Forum Giovani Foggia che a breve eleggerà un nuovo Presidente e un nuovo consiglio direttivo. Con il suo sostegno ed entusiasmo sono certo che permetterà l’ingresso del Forum di Foggia nella grande famiglia associativa del Forum Pugliese”.

L’augurio per il nuovo compito ricevuto è arrivato, senza farsi attendere, dal coordinatore nazionale di StudiCentro, Virgilio Falco.

“Ero certodichiara Falco che il coordinamento regionale pugliese di StudiCentro, rappresentato da Giovanni Di Benedetto, avrebbe fatto un eccellente lavoro per la riuscita di questo grande progetto qual è il Forum Giovani Puglia e sono più che certo che questo impegno costante continuerà ora che il Forum Pugliese si è concretizzato”.

Piene di emozione le parole del coordinatore di StudiCentro Puglia, Giovanni Di Benedetto che ha commentato: “I nuovi incarichi rendono felici e danno la motivazione giusta per continuare a lavorare perché viene riconosciuto un profondo impegno avuto nella realizzazione di un’idea da tempo desiderata; non ci dimentichiamo però che questi compiti di direzione comportano un più ampio dovere, soprattutto per quanto riguarda la pianificazione di progetti che dovranno poi essere discussi dalle varie commissioni preposte per materia. Ringrazio il Presidente Andrea Barchetta per la fiducia e spero di adempiere al mio ufficio con la dovuta diligenza e serietà”.

Leggi anche