Incontri extravaganti al Lanza: Jamie McGuire e il suo “splendido disastro”

0

L’ospite internazionale degli incontri extravaganti del Liceo classico “Lanza”, Jamie McGuire, racconta se stessa con umiltà e determinazione

Il 14 novembre 2015 la scrittrice americana, Jamie McGuire, è giunta nell’aula magna del Liceo classico “Lanza” di Foggia accolta da un calore diverso, fomentato dagli sguardi commossi di adolescenti entusiasti e giovani innamorati delle sue storie d’amore travagliate.

Jamie-McGuire-@Trisha-Johnson-colorJamie McGuire è nata e cresciuta in Oklahoma dove ha studiato, ha iniziato a scrivere, ha conosciuto suo marito con il quale vive assieme ai tre figli ed ora è scrittrice e radiologa. Jamie ha pubblicato diversi romanzi tra cui la trilogia “Uno splendido disastro” , “Il mio disastro sei tu” e “Un disastro è per sempre” con la quale ha raggiunto il successo internazionale di critica e pubblico. Nonostante le pene d’amore vissute dai fratelli Maddox, protagonisti del libro, la professoressa Mariolina Cicerale, moderatrice dell’incontro esordisce  ricordando che “la parola amore non fa rima con dolore, inoltre, è bene che d’amore ne scrivano e ne leggano anche gli uomini e non solo le donne – ha puntualizzato – un libro è vita ed è necessario che sia fatto di presente”. Jamie McGuire parla di un amore acceso, vivo, problematico, consumato e che, per realizzarsi pienamente ,deve essere messo continuamente alla prova.

D’altronde “chi ama non si arrende mai”, ma l’autrice ha tenuto a precisare che “in amore bisogna essere controllati dalla propria morale” e non vagare in cerca di qualcuno dimenticandosi i propri valori.

10712856_688782657884350_7616097429265047425_n“Ho avuto un’infanzia difficile, non ho avuto aiuto da nessuno e quindi ho scelto di aiutare me stessa. Il successo ha cambiato tutto – confessa la scrittrice cresciuta in una famiglia umile dell’Oklahoma – scrivere non è stato sempre il mio sogno, ma adesso scrivo solamente delle cose che mi piacciono.

Jamie ha inoltre confessato la reale esistenza di uno dei personaggi dei suoi libri, Trevis, un ragazzo con cui è andata al college e di cui era fortemente innamorata, ma purtroppo la vita reale non le ha garantito il lieto fine che sperava. Jamie ha comunque deciso di scrivere un lieto fine nel suo romanzo senza perdersi d’animo, confessando che nei personaggi femminili da lei descritti “c’è un po’ di Jamie”. Un incontro extravagante che ha regalato speranze ai giovani scrittori e un lieto fine ai giovani lettori.