La festa dei nonni



0

Introdotta nel 1978 da Marian McQuande, è oramai universale la “Festa dei nonni”. Si festeggia ovunque la prima domenica di settembre

Marian McQuade, una casalinga del West Virginia, madre di 15 figli e nonna di 40 nipoti, introduce nel 1978, negli Stati Uniti, la festa dei nonni, che ricorre la prima domenica di settembre.

doodle-505x306_cElla sostiene che per una buona educazione sia necessaria una buona relazione con i nonni. In Italia, invece, Franco Locatelli, presidente dell’Unaflor, ritenendo i nonni un punto di riferimento per i nipoti, nonché per i giovani, nel 1997 fa divenire tale festa una ricorrenza civile. Successivamente, con la legge 159 del 31 luglio 2005, essa viene riconosciuta ufficialmente in Italia.

Non è un caso se in Italia viene celebrata il 2 ottobre, giorno in cui la Chiesa cattolica ricorda i Santi Angeli Custodi. I nonni, infatti, per la loro saggezza e per il loro aiuto nell’educazione e per il sostegno alla vita quotidiana della famiglia e della società, sono considerati gli angeli custodi dell’infanzia.

Festa-dei-Nonni-Google-DoodleAi nonni sono dedicati il fiore “Non ti scordar di me” e la canzone “Tu sarai” di Bussani.

A loro, protettori dei bambini e portatori di conoscenza ed esperienza, quest’anno Google ha dedicato 2 doodle: un nonno col berretto che pesca coi nipoti e una nonna al laghetto che, insieme alle sue nipotine, dà da mangiare alle anatre.

Ogni anno il nonno e la nonna d’Italia ricevono un Premio direttamente dal Presidente della Repubblica.

Nelle piazze  italiane dal 2 al 4 ottobre si celebra la decima festa dei nonni per sconfiggere la solitudine  e per ricordare agli anziani che bisogna tenersi attivi, e i nipoti potranno donar loro una pianta personalizzata disponibile negli stand in piazza. La campagna, intitolata “Mille piazze per i nonni d’Italia 2015”, coinvolgerà centinaia di Centri Anziani, luoghi di accoglienza e socializzazione. Sarà un momento di aggregazione, ma anche un modo per contribuire alle attività dei centri attraverso una raccolta fondi.

I nonni nella tradizione animata

Essendo i nonni fondamentali per la crescita dei bambini e della vita familiare, non mancano i cartoni che li vogliono celebrare.

Primo tra tutti c’è sicuramente il nonno di Heidi, colui che si prende cura della sua nipotina in montagna.

Nonna Papera è colei che vizia i nipoti con torte e manicaretti.

La nonna di Mulan è una donna longeva e arzilla, saggia e divertente.

Nonno Pig insegna i segreti dell’orto ai nipotini e li porta in gita sulla barca e Nonna Pig prepara torte di mele e more.


La nonna di Cappuccetto Rosso
è una vecchina malata che riposa nel suo letto e aspetta la nipotina.

Nonno Simpson vive da tempo nella casa di riposo per anziani di Springfield e racconta storie spesso comiche e inverosimili del suo passato, come i suoi racconti sulla Seconda Guerra Mondiale. Di solito si addormenta a metà del racconto. Aiuta il nipote nelle sue marachelle e gli da anche consigli bellicosi.

Nonno Jen di Hello Spank è il nonno di tutti, colui che tratta tutti i bambini della città come fossero tutti i suoi nipotini e racconta loro belle storie di mare.

Nonna Grandier alleva Lady Oscar e spera che ella diventi più femminile.

Nonna Fiorella di Magica Emi aiuta la nipote a sfondare nel mondo dello spettacolo.

Nonno Joe di “La fabbrica di cioccolato” è un nonno arzillo, vivace, compagno di avventure e guarda il mondo con gli occhi di un bambino.

Leggi anche