La “piccola” liquidazione dei Consiglieri regionali



0
liquidazione

Per la liquidazione dei politici foggiani si va dai 587.000 fino ai 70.000 euro, passando anche per i 325.000

Si avvicinano sempre piu le nuove elezioni regionali in Puglia; manca ormai solo poco più di un mese alla data del 31 maggio, giorno in cui si sarà eletto il presidente che sostituirà Nichi Vendola e il nuovo Consiglio regionale di Via Capruzzi.

Questa legislatura che sta per terminare è l’ultima legislatura in cui saranno corrisposte le liquidazioni ai Consiglieri uscenti; infatti queste saranno poi abolite.

liquidazioneIl Corriere del Mezzogiorno ha stilato l’ammontare di ogni liquidazione, compresi ovviamente anche i nostri politici foggiani che in terra barese si sono battuti per la nostra città, con risultati non sempre eccellenti.

A guidare la classifica troviamo il membro di Forza Italia Lucio Tarquinio, con 587.000 euro di liquidazione, seguito dalla vendoliana Silvia Godelli e dall’avvocato Arcangelo Sannicandro con ben 325.000 euro. Elena Gentile, Cecchino Damone, Pino Lonigro e Giannicola De Leonardis non riescono a conquistare il podio, fermandosi a 200.000 euro. Più giù troviamo poi Leonardo Di Gioia, Giandiego Gatta, Orazio Schiavone e Anna Nuzziello: l’ammontare della loro liquidazione arriva a 70.000 euro.

In mezzo a questo mare di euro va sicuramente segnalato il comportamento di Sergio Blasi, in passato sindaco di Melpignano, che ha infatti rinunciato alla sua liquidazione per il bene delle casse regionali.

Leggi anche