La “piccola” liquidazione dei Consiglieri regionali

0
liquidazione

Per la liquidazione dei politici foggiani si va dai 587.000 fino ai 70.000 euro, passando anche per i 325.000

Si avvicinano sempre piu le nuove elezioni regionali in Puglia; manca ormai solo poco più di un mese alla data del 31 maggio, giorno in cui si sarà eletto il presidente che sostituirà Nichi Vendola e il nuovo Consiglio regionale di Via Capruzzi.

Questa legislatura che sta per terminare è l’ultima legislatura in cui saranno corrisposte le liquidazioni ai Consiglieri uscenti; infatti queste saranno poi abolite.

liquidazioneIl Corriere del Mezzogiorno ha stilato l’ammontare di ogni liquidazione, compresi ovviamente anche i nostri politici foggiani che in terra barese si sono battuti per la nostra città, con risultati non sempre eccellenti.

A guidare la classifica troviamo il membro di Forza Italia Lucio Tarquinio, con 587.000 euro di liquidazione, seguito dalla vendoliana Silvia Godelli e dall’avvocato Arcangelo Sannicandro con ben 325.000 euro. Elena Gentile, Cecchino Damone, Pino Lonigro e Giannicola De Leonardis non riescono a conquistare il podio, fermandosi a 200.000 euro. Più giù troviamo poi Leonardo Di Gioia, Giandiego Gatta, Orazio Schiavone e Anna Nuzziello: l’ammontare della loro liquidazione arriva a 70.000 euro.

In mezzo a questo mare di euro va sicuramente segnalato il comportamento di Sergio Blasi, in passato sindaco di Melpignano, che ha infatti rinunciato alla sua liquidazione per il bene delle casse regionali.