L’Orchestra Giovanile del Conservatorio omaggia la cultura ebraica



0
orchestra

Il concerto dell’orchestra, intitolato ”Il violino di Chagall”, chiuderà la Settimana di arte, cultura e letteratura ebraica

Sabato 19 marzo, alle 20.30, presso la Sala Federico II del Castello Svevo di Trani, l’Orchestra Giovanile del Conservatorio ”Umberto Giordano” di Foggia chiuderà la Settimana di arte, cultura e letteratura ebraica, inaugurata il 14 marzo. ”Lech Lech Komemiut”, una delle più importanti manifestazioni dell’ebraismo italiano, è promossa, sostenuta e patrocinata dalla Regione Puglia, Comune di Trani, Unione Comunità Ebraiche Italiane e Comunità Ebraica di Napoli.

Nel corso della Settimana Ebraica, Trani – sede della più antica sinagoga d’Europa, la sinagoga Scola Nova – ha ospitato conferenze, presentazioni di libri, mostre, concerti, studio dei testi scritturali, proiezione di docu-film, cucina casher (cucina di cibi idonei a essere consumati dal popo

orchestra
La locandina del concerto

lo ebraico secondo le regole alimentari della religione ebraica stabilite nella Torah).

Al concerto, intitolato ”Il violino di Chagall”, parteciperanno due soliste (la violinista Giovanna Sevi e la violoncellista Francesca Della Vista), che saranno accompagnate dall’Orchestra Giovanile del Conservatorio ”Umberto Giordano” di Foggia e dirette dal M° Rocco Cianciotta. Il programma del concerto prevede il Concerto n.1 per violino e orchestra del compositore protestante Max Bruch (1838-1920), che scrisse, tra le altre cose, Kol Nidrei, una serie di variazioni su un tema ebraico per violoncello e orchestra; il Concerto per violoncello e orchestra di Edouard Lalo (1823-1892), autore di uno dei migliori concerti per violoncello e orchestra di sempre; e le Danze Sinfoniche da West Side Story, celebre musical di Leonard Bernstein (1918-1990).

I biglietti, in vendita a 3 euro, potranno essere acquistati presso la Sinagoga e il Polo Museale. Info: 346.6812143 – 392.4578848.

Leggi anche