Lucera: due americani e un foggiano per Beethoven



0
Write e Mastromatteo a Lucera
Write e Mastromatteo a Lucera

Gli americani Joseph Puglia, Andrew Wright e il violoncellista foggiano Francesco Mastromatteo, esplorano la letteratura cameristica beethoveniana a Lucera

In occasione della decima edizione di “Più artisti per tutti”, XXXIII stagione concertistica dell’Associazione Amici della Musica “Giovanni Paisiello”, domenica 22 maggio, ore 20, la Sala Paisiello ospiterà un trio di artisti internazionali che annovera: il violinista americano Joseph Puglia, Primo Violino Schoenberg Ensemble di Amsterdam ospite già da quattro anni, il pianista statunitense Andrew Wright e il violoncellista foggiano Francesco Mastromatteo.

Joseph Puglia a Lucera
Joseph Puglia a Lucera

Riguardo al programma, che prevede le Variazioni “Kakadu” e il Trio op. 97 meglio noto come “Arciduca”, la presidentessa degli Amici della Musica Emilia Calabria le considera come “due pagine della piena maturità del genio di Bonn che sintetizzano l’essenza dell’arte“. Spiega: “Se le Variazioni op. 121 riescono persino a preservare la freschezza e la semplicità del tema popolare da cui traggono origine, il Trio Arciduca, esprime ai massimi livelli la componente eroica beethoveniana, con temi che sembrano scolpiti nel suono, continui contrasti dinamici, e una coerenza di pensiero artistico sublime”. 

PROGRAMMA

L.V. Beethoven (1770-1827): Zehn Variationen über Wenzel Mullers Lied “Ich bin der Schneider Kakadu” op.121

L.V. Beethoven (1770-1827): Trio Op.97 “Arciduca”

Allegro moderato

Scherzo: Allegro

Andante Cantabile

Allegro moderato

GLI INTERPRETI

Andrew Wright

Il pianista Americano Andrew Wright, le cui esecuzioni sono state definite dalla critica come “capaci di grande virtuosismo e di profonda intensità drammatica” e ancora “Un pianista magnifico, come esecutore e come artista.”, debutta da solista con l’Orchestra di Stato di Michoacan, Messico, e prosegue da solista negli USA, Messico e Olanda. Vari i riconoscimenti che includono il secondo premio (primo non assegnato) alla Vienna Piano Competition nel 2012, il Primo Premio al San Daniel Piano Meeting nel 2011, il Primo Premio alla Duquesne Piano Competition, alla Konrad Wolff- Ilse Bing Chamber Music Compeitition, Mu Phi Epsilon Phi PI Competition e una prestigiosa borsa di studio della American Pianists Association.

Trasferitosi in Olanda nel 2009, ha continuato ad esibirsi in prestigiose sale come il Concertgebouw di Amsterdam, la Anton Philipszaal a l’Aja, il Concertgebouw Vereniging Nijmegen e su Radio West. Nel 2011 si è esibito come solista con la Royal Conservatoire Orchestra per il Liszt Festival dell’Aja.

Andrew ha inoltre fondato e diretto un ensemble di musica contemporanea chiamato Geist Consort, realizzando concerti altamente sperimentali. Infine, si è esibito in alcuni dei più prestigiosi festival nordamericani quali: Banff, Music Academy of the West, Kent/Blossom, TCU/Van Clliburn Piano Festival e all’International Holland Music Session. Andrew si è formato presso la Whicita State University, ha quindi conseguito il Master di Esecuzione Pianistica presso la Southern Methodist University di Dallas studiando con Alfred Mouledous e seguendo le master class di Jacquin Achucarro e Alessio Bax. Ha inoltre completato un secondo master presso il Conservatorio Reale dell’Aja sotto la guida di Naum Grubert, e attualmente sta completando il Dottorato Pianistico presso l’Orpheus Institute di Ghent e la Leiden University.

 

Joseph Puglia

Il violinista Joseph Puglia ha debuttato al Concertgebouw di Amsterdam nel 2009 con recensioni entusiastiche “Debutto eccellente” (NRS Handelsblab) e “Puglia fa esplodere la sala” (De Volkskrat). Ha suonato nelle più importanti sale al mondo: Carnegie Hall, Lincoln Center, Queen Elizabeth Halll, Cite dela Musique, Salle Pleyel, e al Melbourne International Arts Festival. Nel 2014 si è esibito da solista nel concerto per violino  di Ligeti con ASKO I Schoenberg e Reinbert de Leeuw in diretta per Ducth Radio 4 e si è esibito in recitals da camera in Italia, Francia e Olanda.

Nato a New York ha studiato presso la Julliard School  con Robert e Nicholas Mann e ha completato il suo perfezionamento presso il Conservatorio Reale dell’Aya nella classe di Vera Beths.

 

Francesco Mastromatteo

Definito dal Dallas Morning News “virtuosic and passionate musician”, completa nel 2012 il Dottorato in Violoncello presso la University of Texas at Austin. Docente di Musica da Camera presso il Conservatorio “U. Giordano” di Foggia, sede di Rodi Garganico, è direttore artistico degli Amici della Musica “G. Paisiello” di Lucera e dell’organizzazione “Classical Music for the World” di Austin.

Si è esibito da solista con Meadows Symphony, Meadows Wind Ensemble, Round Rock Symphony, Starlight Symphony. Svolge attività cameristica come violoncellista del Trio “Chènier” e del Duo/Trio d’Archi “Mastromatteo”e in duo con pianoforte. Ha inciso la sonata op. 36 di E. Grieg per Centaur Records. Ha studiato con A. Mastromatteo, A. Diaz, B. Tsang, L. Piovano e M. Shirvani.

Leggi anche