Lucera: una ”Maratona da camera” con i giovani talenti del Conservatorio ”Giordano”

0

Il 2 giugno, a Lucera, i migliori studenti della sede staccata di Rodi Garganico si esibiranno per oltre tre ore

Gli Amici della Musica di Lucera ospitano per il quinto anno consecutivo la “Maratona da Camera”, un grande evento dedicato ai giovani talenti che frequentano il Conservatorio “Umberto Giordano” di Foggia nella sede di Rodi Garganico.

Venerdì 2 giugno, a partire dalle 17, alcuni studenti della Classe di Musica da Camera della sezione staccata sul Gargano si alterneranno per oltre tre ore sul palco della Sala concerti Paisiello, in Via Bozzini 8.

Elvira Calabria, presidentessa della Paisiello

«La Maratona da camera – spiega Elvira Calabria, presidentessa degli Amici della Musica – è ormai un appuntamento tradizionale nell’ambito delle attività della nostra associazione. È un momento di estrema vitalità e di grande entusiasmo artistico che nasce da una felice intuizione del nostro direttore artistico, Francesco Mastromatteo, che è anche docente della classe impegnata nella maratona, per dare la possibilità agli allievi di esibirsi nell’ambito di una vera stagione concertistica, presentandosi all’attenzione dei un pubblico preparato e attento, qual è quello della Paisiello, per condividere le proprie capacità artistiche e il proprio percorso di formazione culturale ed umana».

Le formazioni che suoneranno vanno dal duo al quintetto e il programma si incentrerà sulla tradizione classico-romantica e del Novecento storico rivitalizzata dalla freschezza dei ragazzi alle prese con la scoperta di questo affascinante repertorio. L’ampia gamma degli strumenti impegnati (sax, flauto, clarinetto, oboe, sassofono, pianoforte, tutti gli strumenti ad arco e percussioni) e le perfomance dei cantanti garantiranno un ascolto sempre vivo e un pomeriggio ricco di piacevolissime sorprese artistiche.

Quello di venerdì sarà un lungo momento musicale, una maratona appunto, fatto di aggregazione sociale ed incentrato sull’arte come linguaggio che lega passato e presente, nel segno di una diversità dei suoni figlia della vera cultura, dunque giovane, colorata, esuberante. Proprio nel segno di quell’incontrasi in suoni opposti che dà il titolo a questa trentaquattresima stagione della Paisiello.

La rassegna è realizzata con il contributo della Regione Puglia – Sezione Economia della cultura e grazie alla generosità della Fondazione Musicalia della Fondazione Banca del Monte “Domenico Siniscalco Ceci” di Foggia.

I biglietti per assistere al concerto sono acquistabili il giorno dell’evento dalle 16 in Sala Paisiello.