“Marcovaldo a Foggia”: la città in mostra in 42 scatti



0

Sabato 30 gennaio, alle ore 18, sarà inaugurata nel Palazzetto comunale dell’Arte “Andrea Pazienza”, la mostra fotografica di Teresa d’Agnessa dal titolo “Marcovaldo a Foggia – Città e Natura”, realizzata con il patrocinio del Comune di Foggia

La fotografia è un mezzo per rappresentare la realtà ed è stato un sogno antico, perseguito dagli artisti di tutti i tempi. Al giorno d’oggi, la fotografia viene data per scontata, fa parte della vita quotidiana ed è diventato un valido strumento per comunicare qualcosa ad altre persone, quel che si è visto (e non solo) in quel dato momento e la conseguente emozione provata.

“Marcovaldo a Foggia”: la città in mostra in 42 scattiLo sa bene Teresa d’Agnessa, che propone la città di Foggia vista attraverso gli occhi di una foggiana, approdata dietro l’obiettivo fotografico per passione, una donna che ha viaggiato molto, ha visto molto e le sue fotografie raccontano molto. In passato sono state numerose le sue mostre che esponevano scatti di vari Paesi del mondo, relativi a diversi temi, realizzati durante i suoi numerosi viaggi: dall’Italia alla Francia, dalla Spagna al Portogallo fino alla Siria, al Vietnam e alla Russia.

Le foto di Teresa sono istantanee che nascono dal piacere di fotografare ciò che di bello, armonioso, vivo capta, per mezzo del suo sguardo, la sua anima: persone, luoghi, ambienti. Ne risultano ritratti unici e originali, rappresentazione di quella musicalità che ogni città possiede nel profondo, quadri di vita colti con appassionata e delicata attenzione, sensibilità e abilità tecnica sono un tutt’uno.

Teresa è autodidatta, se si esclude un breve corso di iniziazione alla fotografia frequentato molti anni fa. L’affinamento dello sguardo e del gusto estetico sono venuti con una lunga esperienza del fotografare, con le visite di mostre e attraverso libri di grandi fotografi, tra cui Yann Arthus Bertrand, Brassaï, Robert Doisneau, Willy Ronis e Sebastião Salgado.

L’esposizione propone 42 fotografie a colori, che raffigurano gli angoli di una Foggia mai vista, colta con gli occhi del cuore: “Mi piace osservare e fotografare la natura, la amo e la rispetto – dice l’autrice – come una mia intima parte. Dopo aver scattato tante foto di Foggia mi sono accorta di essere un po’ come Marcovaldo, di avere delle affinità con questo simpatico e tenero personaggio creato da Italo Calvino. Senza rendermene conto avevo colto alcuni particolari della mia città simili a quelli di cui Calvino aveva scritto”.

All’inaugurazione interverranno Gloria Fazia, direttrice del Museo Civico di Foggia, e Nicola Loviento, presidente del Foto Cine Club di Foggia.

La mostra sarà visitabile fino al 6 febbraio, dal martedì al sabato, dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20.

Leggi anche