Orti di città. Gli orti arrivano in città e producono uno stile di vita sano



0
orto
orto

Un nuovo stile di vita. Dagli orti urbani agli orti sociali. Una passione che dilaga, coinvolge tutti, crea socialità e diffonde serenità

Che sia un appezzamento in giardino, sul balcone di casa o in periferia, l’orto sta diventando una vera e propria passione. Del resto, coltivare il proprio orto permette di avvicinarsi ad uno stile di vita sano e consente di mangiare cibo naturale. Dunque, una moda sana ed ecocompatibile che consente di fare educazione ambientale in modo nuovo.

Sono in forte espansione i Comuni o le cooperative che mettono a disposizione dei cittadini lotti di terra dotati di impianti di irrigazione per coltivare orti completamente biologici. Spesso queste realtà invitano le scuole al fine di promuovere l’importanza dell’agricoltura e dell’educazione allo sviluppo sostenibile; da parte loro, gli studenti si ritrovano a contatto con la terra: dalla coltivazione fino alla semina e alla raccolta dei prodotti.

Gli orti offrono anche socialità e momenti di aggregazione. Consentono alle persone di allontanarsi per un po’ dalla vita frenetica, di riscoprire la semplicità, di condividere una passione comune, di confrontarsi e scambiarsi opinioni.

orto
orto

E’ vero anche che l’orto in città rende i nostri luoghi più verdi e risana zone degradate o abbandonate, trasformandole in orti urbani, e migliora la qualità del cibo e il posto in cui viviamo.

Sono tanti gli italiani che, oggi, si dedicano alla coltivazione dell’orto. Si coltiva in città, a scuola, nelle parrocchie, nei luoghi di lavoro, nelle carceri e perfino negli ospedali. Pertanto, si parla di orti sociali, urbani, aziendali, parrocchiali e ospedalieri.

Questa passione accomuna pensionati, casalinghe, insegnanti, disoccupati e le categorie più svariate.

Coltivare la terra aumenta anche la propria felicità e serenità, perché si coltiva in libertà, per il piacere di stare a contatto con la natura e si ha la possibilità di conoscere nuovi amici che condividono la stessa passione.

E, in fondo, prendersi cura di un orto significa anche imparare a prendersi cura di se stessi, degli altri e del proprio territorio.

Leggi anche