Quando il vandalismo diventa abitudine



0
vandalismo

Gli eventi negativi e positivi che accadono nella nostra città raccontati da FoggiaZon, per descrivere Foggia. Vandalismo

La settimana scorsa, precisamente nella giornata di Giovedi, un ben pensante ha deciso di imbrattare la statua del viaggiatore posta dinanzi la stazione. Scrivendo “Iggy Pop”, nome di un celebre cantante statuniteste sulla valigia del viaggatore stesso.

Ma lo sfregio alla statua dinanzi la stazione non è sicuramente un atto isolato di vandalisimo, non è il primo e probabilmente non sarà l’ultimo di atti vandalici che purtroppo hanno colpito la città di Foggia, rovinando moltissimi monumenti.

vandalismoGiorni prima della statua del viaggiatore, infatti, era stata imbrattata piazza San Francesco, il gesto vandalico era stato compiuto quasi con le stesse modalità, ovvero con una bomboletta spray dello stesso colore rosso con cui è stata rovinata la statua davanti la stazione.

Pochi giorni prima, un atto di vandalismo era stato invece compiuto ai danni di due cestini portarifiuti in piazza Mercato. Il gesto aveva suscitato l’ira della proloco che aveva richiesto l’utilizzo delle telecamere di sorveglianza che ci sono in quella zona, per riuscire a smascherare e punire i colpevoli del gesto nei confronti dei cestini.

Il vandalisimo sta colpendo diverse piazze della nostra città, causando la rovina di diversi monumenti, e causando diversi costi per chi dovrà poi porre rimedio a quelle piazze e quei monumenti. Normalmente si tratta del comune e quindi di soldi pubblici.

Leggi anche