Sper-Anziani: presentato l’inizio dei lavori di completamento

0
Il sindaco Landella tra gli assessori Bove e D'Emilio

 Per il progetto ‘Sper-Anziani’ saranno utilizzati 1 milione 650mila euro, finalizzati alla realizzazione di 32 alloggi destinati agli anziani della città

Oggi presentiamo l’inizio dei lavori di completamento del progetto ‘Sper-Anziani’, finalizzato alla realizzazione di edilizia residenziale pubblica destinata ad anziani. Un risultato che, finalmente, supera quel lassismo e quella disattenzione amministrativa che nei decenni che abbiamo alle spalle hanno tenuto quest’opera sospesa, allontanando la sua realizzazione definitiva, frustrando le legittime aspettative degli assegnatari ed esponendo l’immobile a numerosi atti di vandalismo. Questa mattina, con un simbolico taglio del nastro, l’Amministrazione comunale conferma il finanziamento destinato al complesso residenziale e definisce in modo puntuale il cronoprogramma dei lavori, trasformando lo ‘Sper-Anziani’ da speranza persa in certezza”. È il commento del sindaco di Foggia, Franco Landella, alla cerimonia con cui questa mattina, assieme agli assessori all’Urbanistica ed ai Lavori Pubblici, Francesco D’Emilio ed Antonio Bove, il Comune ha formalmente presentato l’avvio degli interventi per la definitiva realizzazione dell’opera.

Si tratta di una vicenda che si trascina da oltre dieci anni, per la superficialità con cui nel passato si è ricercato l’ottenimento di un finanziamento utile a completare la realizzazione dello stabile – dichiara il sindaco di Foggia –. Un obiettivo che questa Amministrazione comunale è riuscita finalmente a centrare, sbloccando la costruzione dell’opera e recuperando per intero i fondi necessari, pari a 1 milione 650mila euro. Un risultato raggiunto grazie all’importante lavoro politico svolto dagli assessori Francesco D’Emilio ed Antonio Bove e alla determinante attività della struttura tecnica comunale e del Responsabile Unico del Procedimento, geometra Vincenzo Maffei, che ringrazio pubblicamente, i quali hanno interloquito a lungo e con successo con la Regione Puglia. Senza questo impegno – rileva il primo cittadino – sarebbe stato impossibile dare il via libera ai lavori e alla costruzione del complesso residenziale”.

Gli alloggi

Saranno in tutto 32 gli alloggi che saranno realizzati e per i quali esiste già una graduatoria ufficiale di coloro i quali saranno destinatari dell’assegnazione. I lavori – ufficialmente consegnati il 20 ottobre, all’esito dell’aggiudicazione di gara, e cominciati formalmente lunedì scorso – saranno terminati entro i 292 giorni successivi la loro partenza e verranno effettuati dall’ATI composta Edilgamma Srl ed Antonacci Termoidraulica Srl. Progettazione e Direzione dei Lavori sono invece affidati al Raggruppamento Temporaneo di Professionisti (R.T.P.) costituito dall’ingegner Pierluigi Schirone e dall’architetto Alessandra Ricci.

Il 2 agosto del 2015, l’Amministrazione comunale ha dunque avanzato al Servizio Politiche Abitative della Regione Puglia, formale richiesta di finanziamento, chiedendo l’ammissione dell’intervento al “Programma di recupero e razionalizzazione degli immobili e degli alloggi di edilizia residenziale pubblica di proprietà dei Comuni e degli Istituti Autonomi per le Case Popolari”. Una richiesta accolta dalla Sezione Politiche Abitative della Regione Puglia, che con Determina dirigenziale del 29 luglio 2016, ha concesso al Comune di Foggia il finanziamento.

I contributi regionali assegnati per la realizzazione dell’opera saranno erogati rispettando precisi step: nella misura del 20% alla data di concessione del finanziamento provvisorio; nella misura del 30% all’inizio dei lavori; nella misura del 35% alla realizzazione del 70% dei lavori; nella misura del 15% a conclusione dei lavori, a seguito della trasmissione del certificato di fine lavori, del collaudo/certificato di regolare esecuzione, con l’indicazione dei costi sostenuti e dopo l’assegnazione degli alloggi in caso di alloggi sfitti.