Teatro Giordano: UN PALCOSCENICO INTERNAZIONALE!



0

A breve un nuovo protocollo tra il Distretto Produttivo Puglia Creativa e il Comune di Foggia per rilanciare il nostro Teatro e il “Teatro in Jazz” a livello internazionale

Dopo la valorizzazione del “Giordano in Jazz” e il Teatro Giordano e le attività di sviluppo culturale e creativo  connesse con la valorizzazione del Teatro Giordano da parte del Comune di Foggia – Assessorato alla Cultura -, si raggiunge un nuovo obiettivo: quello relativo alla sottoscrizione di un protocollo di intesa tra l’Amministrazione e il DPPC (Distretto Produttivo Puglia Creativa), che ha il compito istituzionale di raccordare le politiche regionali per il sostegno all’impresa e ai territori regionali con i bisogni e gli obiettivi di rafforzamento in funzione delle attività di carattere culturale e creativo.

Teatro Giordano: UN PALCOSCENICO INTERNAZIONALE!
Teatro Giordano: UN PALCOSCENICO INTERNAZIONALE!

Il tutto si è concretizzato dopo l’incontro avvenuto tra il Presidente del DPPC, Vincenzo Bellini, e l’Assessore Comunale alla Cultura, Anna Paola Giuliani, in occasione delle “Invasioni Creative” del Distretto, svoltesi il giorno 2 Ottobre al Cineporto foggiano.

Il protocollo, la cui sottoscrizione avverrà nell’ambito della prima partecipazione del Comune di Foggia a Medimex, il Salone dell’innovazione musicale in calendario a Bari, Fiera del Levante, dal 29 al 31 Ottobre p.v., consentirà ai foggiani di valorizzare il proprio Teatro in ambito nazionale e internazionale.

Per Anna Paola Giuliani, Assessore alla Cultura del Comune di Foggia, «Attraverso questa intesa la città avrà l’opportunità di consolidare il suo legame con la Puglia Creativa, ma anche di far crescere il sistema culturale foggiano e di supportare le imprese e le nostre associazioni creative e culturali nel loro processo di sviluppo e promozione e messa in rete delle loro idee creative, grazie a relazioni e attività di co-marketing che potremo instaurare con Enti che in questo settore rappresentano i migliori punti di riferimento in Puglia».

Leggi anche