Foggia dalla parte dello sport con la “Doppia carriera Unifg”



0
L'Unifg lancia la
L'Unifg lancia la "Doppia Carriera"

Gli eventi negativi e positivi che accadono nella nostra città raccontati da FoggiaZon, per descrivere Foggia ogni mercoledì. La “Doppia carriera Unifg”

La carriera sportiva, si sa, richiede impegno e sacrificio; bisogna rispettare orari, allenamenti, un certo regime alimentare, ma non solo. I sacrifici che uno sportivo deve compiere riguardano anche e soprattutto la sua vita privata e lo studio; è difficile, infatti, incastrare tra allenamenti, partite e trasferte lo studio. Per questo motivo, molti finiscono col ritirarsi, dopo essere usciti abbondantemente fuori corso.

Ma, quest’anno, l‘Unifg ha deciso di andare incontro ai suoi studenti atleti ed aiutarli a rimanere al passo con gli studi, senza rinunciare alla loro attività sportiva. Come? Attivando un programma di studi fatto su misura per loro.

L'Unifg lancia la "Doppia Carriera"
L’Unifg lancia la “Doppia Carriera”

Per l’anno accademico 2015/2016, le adesioni a tale progetto sono state 12: si tratta di studenti già impegnati da tempo in competizioni agonistiche di livello nazionale, ma anche internazionale. Le candidature sono state approvate da una commissione formata per l’occasione, sotto il coordinamento e la direzione dalla prof.ssa Donatella Curtotti, delegata alle Attività sportive dell’Università di Foggia, che ha commentato

Sapevamo che l’accoglienza di questo progetto sarebbe stata buona , ma non speravamo fino a questo punto. Gli atleti hanno capito che tipo di rivoluzione stiamo facendo, adesso speriamo la capiscano anche i docenti: poiché non si tratta di agevolazioni fine a se stesse, ma piuttosto di modificare le scadenze rigide di un corso di laurea rispetto alla estrema mobilità della vita di un atleta che porta onore, e direi anche un po’ di sano orgoglio, a questo Ateneo. Mi piacerebbe, e stiamo lavorando per questo, che l’Università di Foggia diventi un polo di attrazione per tutti gli studenti e atleti sparsi in Italia ai quali non viene concessa questa opportunità, che, semplicemente, noi riteniamo congrua oltre che strategica. E a chi eccepisce che l’Università di Foggia sta dimenticando le cose importanti per inseguire delle mode, rispondo che non stiamo inseguendo un bel niente ma stiamo piuttosto rendendo moderna e veramente contemporanea un’Offerta formativa e una piattaforma di Orientamento che devono, necessariamente, seguire lo specchio dei tempi: lo sport è una componente fondamentale per gli studenti, garantire a questi ragazzi che possono studiare senza fare e a meno della loro passione, rappresenta innanzi tutto un elemento di civiltà e non la concessione casuale di un benefit”.

L’Università di Foggia è stata la prima – su territorio nazionale – a riconoscere il valore di tale iniziativa ed ufficializzarla, dopo il riconoscimento della sua validità da parte della commissione europea.

E così, mentre Foggia appoggia i suoi studenti e gli aiuta nella loro crescita culturale e professionale, loro possono dare lustro al nome della nostra città agli occhi dell’Europa, che sta dimostrando di credere in loro.

Perché Foggia non sta abbandonando i suoi giovani.

Leggi anche