“VIAGGIO CON CARLO”, UNA DUE GIORNI COMMEMORATIVA A LUCERA PER RICORDARE LO SCRITTORE CARLO CASTELLANETA

0

Doppio appuntamento per ricordare lo scrittore Carlo Castellaneta:  sabato 27 presentazione in anteprima nazionale de “Le complicazioni sentimentali” e domenica  28 serata al Garibaldi

Verrà presentato alla libreria Kublai di Lucera in anteprima nazionale il libro di Carlo Castellaneta “Le complicazioni sentimentali”, per le edizioni Gaspari.

La presentazione del libro si situa nel programma di celebrazioni dello scrittore milanese di origini lucerine, scomparso nel 2013.

Scrittore e giornalista, collaboratore del Corriere della Sera,  esordì nel 1958 con “Viaggio col padre”, auspice  un’entusiasta Elio Vittorini che leggendo il manoscritto decise di pubblicarlo.

Castellaneta si fece interprete delle sensazioni che Milano gli donava, anche quando oppressa dalla speculazione edilizia non era più in grado di donarsi pienamente all’animo dello scrittore, e come un’amante stanca viene descritta in preda alla noia e dalle pagine del Corriere della Sera qualche anno fa lo scrittore ne annunciava la sua decadenza: «Milano è una città simile a una camera d’aria che perde, ma non si capisce più dove è entrato il chiodo. Era un posto dove succedeva di tutto e adesso non succede più niente di appassionante, di gradevole, di positivo. Ormai è solo routine, semplice manutenzione dell’esistente. Dove sono le grandi idee, i progetti che ci inducevano a sognare? Ecco, Milano non sogna più, la città dei bauscia adesso dorme, magari russa ma non sogna».

UNO SPETTACOLO A TEATRO PER RICORDARE LO SCRITTORE DOMENICA 28 MAGGIO

Il ricordo di Carlo Castellaneta, scrittore di una Milano affascinante, eclettica, idealista e sognante ma anche di lirici e malinconici ritratti psicologici di un’Italia in rovina dopo le brutture della guerra, si offre come focus sull’opera dell’uomo e dello scrittore e prevede oltre alla presentazione dell’inedito libro, anche il doppio appuntamento al teatro Garibaldi domenica 28 maggio, con le testimonianze oltre che del figlio Dario, ma anche di amici, familiari e colleghi, accompagnate dalla musica.

La serata sarà poi arricchita da un monologo teatrale “La signora dice” diretto e scritto da Igor Grčko e interpretato da Isabel Zanni.

L’ingresso a tutti gli eventi è libero.