Vino, musica e arte contemporanea al Museo Civico di Foggia si Inaugura Kali Yuga

0
Vino, musica e arte contemporanea al Museo Civico di Foggia si Inaugura Kali Yuga
Vino, musica e arte contemporanea al Museo Civico di Foggia si Inaugura Kali Yuga

L’interpretazione degli artisti Maria Palmieri e Dario Molinaro dell’epoca oscura induista: Kali Yuga

Si è aperta mercoledì 7 marzo la doppia personale dal titolo “Kali Yuga. Visioni dell’attuale”.

La Sala Diomede del Museo Civico di Foggia, ospiterà le opere dei due giovani artisti foggiani fino al 13 marzo e sarà visitabile gratuitamente dal Martedì alla Domenica dalle 9 alle 13 ed il Martedì e il Giovedì dalle 16 alle 19.

La mostra, organizza da Angelo Pantaleo (APS CREO GALLERY) e accompagnata dal contributo critico di Nicola Zito (insieme al patrocinio della città di Foggia, del Museo Civico e all’Assessorato alla Cultura), è stata inaugurata con una degustazione di vini ed un Live set della coppia di dj nostrani Clownfish.

Nelle opere di Dario Molinaro, pittore e disegnatore, e Maria Palmieri, fotografa,”emergono- secondo Zito- visioni diversificate, immagini più o meno parziali di una dimensione fisica alimentata da fattori interni ed esterni, orientata (o disorientata) da elementi di disturbo, destabilizzazioni, dal disequilibrio.” 

L’attualità coincide con il KaliYuga (per gli induisti quarta e ultima parte del Mahāyuga, “grande era”), un’epoca oscura, piena di conflitti e scontri fisici. La visione a quattro mani dei due artisti, rispecchia la loro personale esperienza ma, allo stesso tempo, è racconto del vissuto collettivo.

L’arte, qui, è un mezzo non di espiazione o catarsi per superare questo baratro, ma piuttosto un “esplosione di natura istintuale” per affrontare “l’età dell’oro“; un mezzo che mette a nudo l’interiorità degli artisti e mette a disagio il riguardante, invitandolo alla riflessione ed al miglioramento