Il Volley Capitanata vola in serie B



0

Domenica il Volley Capitanata, la squadra di pallavolo foggiana allenata da Pino Tauro, ha sconfitto 3 a 0 l’Andria guadagnando la permanenza nella serie B unica

Il Volley Capitanata ha conquistato domenica scorsa la serie B unica, aggiudicandosi nell’ultima giornata una vittoria fondamentale. Fino a quest’anno il campionato italiano di volley era infatti diviso in serie B1 e B2: i pochi investimenti fatti dalle varie squadre(specialmente al sud) e la voglia di rendere più competitiva la serie cadetta hanno indotto i dirigenti della FIPAV a riformulare i regolamenti sancendo la nascita della serie B unica a partire dalla prossima stagione.

La squadra foggiana ha raggiunto il traguardo della B unica proprio all’ultima giornata. Ad inizio campionato si pensava tutt’altro: la rosa competitiva allestita dalla dirigenza lasciava presagire un comodo raggiungimento della promozione in serie cadetta. Varie vicissitudini tra cui numerosi infortuni ed alcuni abbandoni di giocatori importanti hanno però portato il Volley Capitanata a stringere i denti allenandosi con zelo sino all’ultima di campionato per raggiungere l’ambito traguardo.

Volley
Domenica il Volley Capitanata, la squadra di pallavolo foggiana allenata da Pino Tauro, ha sconfitto 3 a 0 l’Andria guadagnando la permanenza nella serie B unica.

Il grande entusiasmo del presidente Roberto Trucci, del coach Pino Tauro e della squadra intera è stato ben supportato anche dai complimenti delle istituzioni, tra i quali spiccano quelli del sindaco Franco Landella che nel congratularsi con la squadra ha anche chiesto sprono alla classe imprenditoriale affinchè possa esserci una valida sponsorizzazione per uno sport spesso dimenticato.

Tanti sono stati, infatti, i fallimenti delle società foggiane nel volley: l’ultima fu la Zammarano Spoortlab. La squadra presieduta, da Arturo Zammarano, dopo una scalata grandiosa che aveva visto una serie di promozioni (dalla serie D alla B1) e la vittoria della Coppia Italia di serie B, dovette dichiarar fallimento per vari motivi, tra cui anche la mancanza di investitori.

Speriamo vivamente che la favola del Volley Capitanata non abbia questo triste epilogo e che magari la squadra possa calcare palcoscenici ben più prestigiosi!

Leggi anche